Giorno 6. Hvar, nuoto sulle isole Pakleni e la fortezza Fortica

Dopo Lombarda, l’isola di Hvar è stata la nostra prossima fermata. Non so esattamente quando abbiamo lasciato Lombarda perché abbiamo appena svegliato per colazione. Questa volta non abbiamo smesso per il bagno mattutino, ma abbiamo continuato ad andare. Questo ci ha dato lo spazio per successivo incontro con i passeggeri che sono venuti da varie parti del mondo: Portogallo, Italia, Francia, Stati Uniti, Inghilterra, Croazia, Svezia, Slovenia, Marocco …

Solo dopo le tre di pomeriggio siamo venuti sulle isole Pakleni a fare il bagno e rinfrescare prima di visitare la città di Hvar.

Alle cinque siamo arrivati a Hvar, dove il guidatore ci aspettava.

 

 

 

 

 

Da questo tour guidato ho imparato che libro aperto su statue significa che qualcosa è stato costruito in un momento in cui c’era la pace, mentre il libro chiuso quando era la guerra. Questo fatto ha rimasto sigillato nella mia memoria, ma certamente abbiamo sentito molto di più su Hvar.

Dopo il tour guidato, abbiamo deciso di salire fino alla fortezza Fortica, che un tempo rappresentava la fortificazione centrale difensiva della città di Hvar, il patrono della città e del porto secolare. La vista dalla fortezza non può essere descritta in parole e perciò ho allegato alcune foto dalla fortezza.

Hvar è una bella cittadina, con un fascino unico del Rinascimento. Le strade riflettono l’unicità e sono piene di gallerie d’arte. Se venite mai a Hvar, prendete il tempo per passeggiare per le strade di sopra della porta alta della città, e di salire fino alla fortezza o camminare lungo la passeggiata fino alla spiaggia Hula Hula.

Giorno 7. Trogir con il guidatore eccellente e la cena con la compagnia ottima

Era la fine della nostra visita a Hvar e il tempo di andare a Trogir, nonché l’ultimo giorno del nostro viaggio. Prima di Trogir ci siamo fermati per una nuotata nella baia sull’isola di Ciovo, proprio vicino al campo.

Una certa dose di familiarità si sentiva sulla barca. Siamo tutti in qualche modo diventati amici. La squadra che può andare d’accordo e rispettarsi. La fine del nostro viaggio era purtroppo molto vicina.

Alle 5 di pomeriggio abbiamo ancorato a Trogir. Il guidatore ci aspettava per il nostro ultimo tour in questo viaggio. Un narratore eccezionale ci ha dato un giro per le vie di Trogir, ci ha mostrato tutte le sei chiese e ha risposto a tutte le nostre domande. Certamente uno dei guidatori più interessanti durante il nostro viaggio.

Appena il tour è terminato, eravamo tutti molto affamati, e la maggior parte di noi siamo andati al ristorante “Kapasanta” raccomandato da Adriagate.com, dove abbiamo avuto anche uno sconto del 10% come gli ospiti d’Adriagate.

E’ un grande ristorante con musica al fondo di Trogir lungomare, proprio vicino alla famosa torre di Trogir. Siamo stati insieme con i nostri amici italiani, il signor Pier Giorgio , la sua signora Paola e con la famiglia Saggini. Non lontano da noi la signora Irena da Slovenia con il marito e gli amici sedevano, e tre tavoli di distanza le quattro famiglie francese erano sedute pure. Il pasto era ottimo, e Adriagate ci ha dato una bottiglia di buon vino. Siamo tornati alla nave dopo cena.

Giorno 8. La colazione, imballaggio e l’addio alle persone simpatiche che abbiamo incontrato in questo viaggio

Durante la nostra colazione ci hanno dato i regali da Adriagate. E’ stato un grande magneto del frigorifero per le nostre foto e il prosecco fatto dai proprietari d’Adriagate, come un ricordo di questo meraviglioso viaggio. Conclusione perfetta di questo meraviglioso viaggio, vero?!

 

 

 

Per me e la mia famiglia, questo è stato un viaggio molto speciale. Abbiamo visitato molte destinazioni, nuotato in mare straordinariamente limpido, lontano dal turismo di massa, leggendo i libri, ascoltando i suoni del tempo sul mare o parlando con alcuni dei nostri nuovi amici. E’ stata un’esperienza impagabile in soli 7 giorni di viaggio.

Personalmente, l’intera azienda a bordo ha lasciato una bella impressione su di me. Spero di non dimenticarli. Invio il mio più grande augurio al nostro sempre sorridente cameriere Đoni.

❤  Desidero anche salutare tutta la squadra da crociera Adriagate sulla nave Columbo: Sig.ra Nina ed Ewonne, tutta la famiglia Saggini e futura star del basket Filippo, caro signor Pier Giorgioni e sua moglie Paola, la famiglia Finch, i francesi Voron, Dando, Dufin e Peuaud, il signor Giovanni e la signora Sandra dal Regno Unito, la famiglia Gil Da Costa dal Portogallo, la famiglia felice dalla Slovenia, la signora Irene, e cara signora e il signor Horvat dalla Croazia.

Eravate i compagni straordinari. La ringrazio molto per tutto e spero che le nostre strade s’incontreranno di nuovo un giorno!


Anna

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here